Il progetto
Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah nasce con la missione di raccontare oltre duemila anni di storia degli ebrei in Italia.
Scopri di più
Video: Federico Castaldi, pilota APR

Le mostre al MEIS

Ebrei nel Novecento italiano

Ebrei nel Novecento italiano

Mostra Temporanea29.03.2024—02.02.2025
Ebrei una storia italiana

Ebrei una storia italiana

Mostra Permanente
1938, l’umanità negata

1938, l’umanità negata

Mostra Permanente
Con gli occhi degli ebrei italiani

Con gli occhi degli ebrei italiani

SPETTACOLO MULTIMEDIALE

24 luglio, Rosemary’s Baby all’ARENAMEIS

Siete pronti per un grande classico del cinema dell’orrore, un film da brividi che terrà gli spettatori incollati alle sedie?

Scritto e diretto nel 1968 da Roman Polański, con protagonista Mia Farrow, il lungometraggio segue la travagliata gravidanza della giovane Rosemary, trasferitasi da poco con il marito in uno storico palazzo di New York dal passato oscuro. Il film è valso un Premio Oscar come migliore attrice non protagonista a Ruth Gordon che interpretò l’indimenticabile e inquietante vicina di casa Minnie Castevet.

Scopri di più

Per i lavori di riallestimento dell’esposizione permanente “Ebrei, una storia italiana”, il museo sarà chiuso al pubblico il 25 luglio. 

Il 23, 24 e 26 luglio il MEIS sarà aperto con il consueto orario dalle 10 alle 18: in queste giornate potrete visitare la mostra temporanea “Ebrei nel Novecento italiano” e la mostra multimediale “1938: l’umanità negata” e vedere il video “Con gli occhi degli ebrei italiani” al prezzo ridotto di 6 euro. 

Il percorso “Ebrei, una storia italiana” sarà nuovamente accessibile dal 27 luglio con nuovi oggetti e opere da scoprire!

ArenaMEIS 2024, Paure e altri guai

Dal 3 luglio torna l’ArenaMEIS, il cinema all’aperto ospitato nel giardino del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara e dedicato ai film che esplorano i temi dell’ebraismo, dell’identità e del valore della diversità. Quest’anno il titolo è “Paure e altri guai”: lungometraggi d’autore, commedie irresistibili, horror che hanno fatto la storia del cinema e film d’animazione permetteranno di interrogarsi su una delle emozioni più complesse che ci sia. Passando dal grande schermo alla vita di ognuno di noi, ci confronteremo con la paura del diverso e dell’ignoto, la paura del futuro e del passato che ritorna; ma sfideremo anche le piccole/grandi fobie quotidiane per costruire assieme un dialogo vivace. 

Scopri la programmazione

La cultura porta rispetto

Sostenere il MEIS, donando il 5×1000, è un contributo prezioso per diffondere la nostra missione educativa e culturale e raggiungere sempre più persone, condividendo con loro una storia che parla ad ognuno.

Clicca qui per saperne di più

Raccontaci il tuo ‘900!

In occasione della nuova mostra “Ebrei nel Novecento italiano”, il MEIS lancia la call to action “Ti racconto il mio ‘900”, un progetto digitale che rende tutti gli ebrei italiani protagonisti dell’esposizione dedicata al XX secolo.

Vi invitiamo a inviare una foto e un testo (massimo 5000 battute) che racconti un’esperienza personale vissuta nel Novecento e che descriva le tante sfaccettature dell’identità degli ebrei italiani: dai lieti eventi in famiglia (nascite, bar e bat mitzvah; matrimoni) alle cerimonie condivise con tutta la comunità (cene di Sukkot, accensioni in piazza di Hannukah, feste in maschera di Purim…); ma anche scatti di oggetti particolarmente simbolici che sono diventati custodi del tempo trascorso.

Leggi qui

BANDO PER LA BORSA DI STUDIO “CLOTILDE E MAURIZIO PONTECORVO”

Il MEIS, congiuntamente a Laura e Chiara Pontecorvo, bandisce una selezione per il conferimento di una borsa di studio biennale sul tema “Le donne nella storia, nella cultura e nella educazione degli ebrei d’Italia”

Data di pubblicazione: 19 Marzo 2024

Termine ultimo per la presentazione della domanda: 24 Maggio 2024 ore 13.00

INFORMAZIONI

Si informa che il progetto di ricerca richiesto dovrà essere di massimo 1.000 parole, esclusa la bibliografia.
Please note that the requested research project must be a maximum of 1,000 words, excluding the bibliography.

La domanda di partecipazione può essere inviata anche da una PEC non intestata al/alla candidato/a.  In tal caso, nel testo della PEC, va segnalato in nome e per conto di chi, si presenta l’istanza.

 

A partire da maggio 2023, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah ha attivato una raccolta fondi da destinare al patrimonio culturale colpito dall’alluvione che si è abbattuta sulla Romagna.

Il MEIS ha destinato fino a dicembre 2023 il 20% dei proventi del bookshop del museo e ha posizionato all’ingresso un contenitore attraverso il quale i visitatori hanno potuto fare le loro donazioni. La somma raccolta di € 1.043,50 è stata versata all’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile dell’Emilia-Romagna.

Un piccolo ma significativo aiuto per sostenere la nostra Regione, dare vicinanza a tutti i cittadini colpiti e favorire la ricostruzione e il ripristino di musei, archivi, teatri e biblioteche che hanno subito danneggiamenti.

La rete della memoria italiana

Il MEIS assieme al Civico Museo della Risiera di San Sabba-Monumento Nazionale; il Memoriale della Shoah di Milano; la Fondazione Fossoli; la Fondazione Museo della Shoah e il Museo Internazionale della Memoria Ferramonti di Tarsia ha costituito la Rete della Memoria per creare un percorso attraverso i luoghi della memoria italiani rivolto alle scuole.

Grazie ad un accordo con Trenitalia, le scuole di tutta Italia avranno l’opportunità di raggiungere il MEIS e gli altri luoghi della memoria italiani a prezzi speciali.

Clicca qui per saperne di più

MEISHOP ONLINE

Il bookshop del museo MEISHOP è anche online! Scopri e acquista tantissimi libri dedicati all’ebraismo, cataloghi delle mostre del MEIS, coloratissimi gadget, oggetti di judaica e molto altro.

Clicca qui per saperne di più

Mostre online

Mazal Tov!

Mazal Tov!

Mostra Online
Ferrara ebraica

Ferrara ebraica

Mostra Online
Il MEIS cresce insieme a te
Contribuisci alla missione didattica e culturale del museo. Il tuo supporto fa la differenza.
Scopri come aiutarci

Con il supporto di

Partner 1
Partner 2
Partner 3
Partner 4