Rosh HaShanah 5783

La sera di domenica 25 settembre inizierà Rosh HaShanah, il Capodanno ebraico, durante il quale si festeggerà l’ingresso nell’anno 5783.

Il Capodanno cade il 1° del mese ebraico di Tishrì e apre un intenso periodo di festività che vogliamo celebrare con un’immagine fortemente simbolica: la ricostruzione della pavimentazione del IV secolo della sinagoga di Bova Marina a San Pasquale (Reggio Calabria), parte del percorso permanente del MEIS “Ebrei, una storia italiana”, il cui originale si trova nell’Antiquarium del Parco Archeologico “Archeoderi”.

Il dettaglio della pavimentazione, rinvenuta nel 1985, sembra raccontare proprio il periodo festivo che sta iniziando:

A sinistra troviamo lo Shofar, il corno suonato per uso rituale a Rosh HaShanah e a Kippur, che ricorda il mancato sacrificio di Isacco da parte di suo padre Abramo. Si producono tre suoni differenti, teqiah, shevarim e teruah, che hanno rispettivamente una modulazione piana, divisa e frastagliata. La sequenza prevista durante il Capodanno ebraico raggiunge in alcune comunità 100 suoni, in altre 60. Oltre ad un ultimo fiato di chiusura.

Al centro la Menorah, uno degli oggetti più evocativi dell’ebraismo. Così simbolico che fino a qualche decennio fa, molte comunità ne tenevano una o più accese durante le funzioni all’ingresso di Yom Kippur, il Giorno dell’Espiazione. Kippur cade 10 giorni dopo Rosh HaShanah e rappresenta un momento solenne nel quale dedicarsi alla spiritualità e al perdono attraverso il digiuno e la preghiera.

Sulla destra il lulav -la composizione vegetale di cedro, mirto, palma e salice – l’insieme di essenze simboliche della Festa di Sukkot, che dura sette giorni e inizia il 15 del mese di Tishrì. Sukkot, fortemente legata ai ritmi della terra, è anche la protagonista della prossima mostra del MEIS “Sotto lo stesso cielo” in apertura il 14 ottobre.

Il nuovo anno che inizia e lo splendido pannello a mosaico di Bova Marina costituisce l’occasione lieta per celebrare la convenzione siglata dal MEIS con la Direzione Regionale dei Musei Calabria, volta a valorizzare il patrimonio ebraico condiviso e che vedrà l’organizzazione di attività di incontro e di dialogo, implementando i percorsi culturali e gli itinerari turistici.

Vi auguriamo Shanah Tovah uMetukah, che questo sia un nuovo inizio buono e dolce come il miele.

Nell’immagine la ricostruzione della pavimentazione della sinagoga di Bova Marina (RC), esposta nel percorso permanente del MEIS “Ebrei, una storia italiana”. (Foto di Francesco Mancin)

Altri contenuti

Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

16 settembre 2022, ore 9.30, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Macchia A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel periodo tra il 1938 e il 1945, vennero sottratti alle comunità ebraiche presenti nelle diverse città italiane e a singoli cittadini ebrei un numero imprecisato di beni culturali: opere d’arte, ma anche libri, documenti, mobilio, argenteria, oggetti […]
6 settembre, gita musicale sulla Nena

6 settembre, gita musicale sulla Nena

Martedì 6 settembre dalle 18.00 è prevista una gita gratuita sulla Nena, il battello fluviale, con l’accompagnamento musicale curato da PAOLO BUCONI & FLAVIO PISCOPO. Paolo Buconi è un etnomusicologo e violinista. La sua caratteristica fondamentale è unire il canto della voce a quella del violino. Ha sempre affiancato alla musica classica la sua passione per le musiche dei popoli, prima […]
6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

Martedì 6 settembre alle 16.30, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS (via Piangipane, 81) ospita un evento dedicato alla memoria di Yoseph Colombo, rabbino, filosofo e preside del Liceo “A. Roiti” di Ferrara fino al 1938, anno in cui – a causa della promulgazione delle Leggi razziali – dovrà lasciare l’incarico.  L’incontro, aperto […]
Anteprima ferrarese di Piazza

Anteprima ferrarese di Piazza

Chi sono gli ebrei di Roma? Cosa è la Piazza? Come è cambiata la vita nel quartiere dell’ex ghetto dopo la retata nazista del 16 ottobre 1943? L’ARENAMEIS si chiude mercoledì 31 agosto alle 21.00 con “Piazza”, il documentario prodotto da Nanni Moretti e girato dalla talentuosa regista Karen Di Porto, già firma del film “Maria per Roma”. Di Porto tratteggia un ritratto dolceamaro […]
24 agosto – Il laureato

24 agosto – Il laureato

Mercoledì 24 agosto alle 21.00 il giardino del MEIS ospita un classico intramontabile: “Il laureato”, film del 1967 firmato da Mike Nichols e tratto dall’omonimo romanzo di Charles Webb. La trama ruota attorno al neo-laureato Benjamin Braddock e all’estate che precede l’ingresso nel mondo del lavoro e della vita adulta. Durante la festa della sua laurea, Braddock incontra la signora Robinson, […]