Quarto appuntamento online con ITALIAEBRAICA!

Proseguono le iniziative di #ITALIAEBRAICA, il progetto che riunisce i musei ebraici italiani.

La serie di incontri online (sulla piattaforma Zoom), giunta ormai alla terza edizione, ruota attorno alle affascinanti storie degli oggetti custoditi nelle collezioni dei musei. Ricordi di famiglia, testimonianze delle comunità ebraiche italiane, usi e costumi si intrecceranno assieme: a fare da fil rouge la frase del Cantico dei Cantici “Amico mio custodisco per te il nuovo e l’antico” (Cant. 7:14).

La quarta puntata prevista giovedì 16 marzo alle 18.30 su Zoom è dedicata ad un accostamento inaspettato che vedrà come protagonisti il Museo della Padova Ebraica e il Museo Ebraico “Fausto Levi” di Soragna-Parma

Il Museo della Padova Ebraica presenta uno dei pezzi più importanti della sua collezione: una delle più antiche parochot (la tenda dietro la quale vengono custoditi in sinagoga i rotoli della Torah) che si conoscano, eccezionale anche per lo stato di conservazione, considerato che ha circa 500 anni.

Si tratta di uno straordinario esemplare di tappeto annodato in Egitto nel periodo di transizione tra lo stile mamelucco e quello ottomano, ma con influenze dell’arte italiana del tardo Rinascimento.

Spostandoci a Parma, racconteremo la storia dietro il manifesto della spongata Muggia: la tradizione culinaria ebraica locale incontra nel 1867 la capacità imprenditoriale di Angelo d’Israele Muggia, ebreo bussetano, che fondò nella sua città natale la ditta dolciaria che ancora oggi porta il suo nome. La Muggia era nota per la produzione di spongate, dolce tradizionale consumato da ebrei e cristiani, i primi a Purim, i secondi a Natale. Ma si producevano anche dolciumi vari, liquori e mostarde di frutta come quelle pubblicizzate nella locandina che si mostra in foto. L’incontro svelerà l’origine della spongata, l’attività dei Muggia di Busseto anche in relazione ad un celeberrimo bussetano, Giuseppe Verdi.

Cosa unisce due oggetti tanto diversi? Vi aspettiamo online per scoprirlo!

Intervengono:

Simonetta Lazzaretto – Responsabile dei servizi al pubblico del Museo della Padova Ebraica

Roberta Tonnarelli – Conservatrice del Museo Ebraico Fausto Levi di Soragna-Parma

Introduce Amedeo Spagnoletto – Direttore del MEIS

Per prenotarti clicca qui e compila il modulo

IL LINK PER ACCEDERE VERRÀ INVIATO PRIMA DELL’INIZIO DELL’EVENTO

Nel immagine a sinistra il Manifesto della spongata Muggia, Museo Ebraico Fausto Levi di Soragna-Parma. A destra Parochet, Manifattura ottomana del Cairo, Egitto, Primo quarto del XVI secolo, Vello di lana su trama e ordito in lana, nodo asimmetrico, cm 138×109. Iscrizione: “Questa è la porta del Signore per cui entreranno i giusti” (Salmi, 118,20). Padova, Museo della Padova Ebraica.

Altri contenuti

Evento online Gli oggetti di una vita

Evento online Gli oggetti di una vita

Si conclude mercoledì 29 maggio alle 14.30 il ciclo di formazioni online gratuite REMEMBRANCE EXPERIENCE FOR ALL, realizzate nell’ambito del progetto europeo REMEMBR-HOUSE. Il centro di REMEMBR-HOUSE è la casa, nella sua dimensione di spazio fisico ed emotivo che richiama i concetti di famiglia, rifugio, sicurezza, condivisione. Il punto di partenza sono le carte del Fondo EGELI in cui sono conservate dettagliate liste dei […]
24 maggio, formazione online

24 maggio, formazione online

Proseguono le formazioni online gratuite realizzate nell’ambito del progetto europeo  REMEMBR-HOUSE, realizzato insieme alla Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura. Vi aspettiamo su Zoom venerdì 24 maggio alle 16.30 con l’incontro Le conseguenze economiche e sociali della persecuzione nazifascista. Interverranno: Ilaria Pavan (Scuola Alti Studi Lucca) – Una storia dimenticata? Il fascismo e la confisca dei beni ebraici  Barbara Costa (Archivio Storico Intesa […]
22 e 25 maggio, ‘900 al femminile

22 e 25 maggio, ‘900 al femminile

In occasione della mostra “Ebrei nel Novecento italiano”, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS di Ferrara (via Piangipane, 81) propone due attività dedicate al Novecento al femminile da non perdere, realizzate in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara e con il 𝗖𝗼𝗺𝗶𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗥𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗘𝗺𝗶𝗹𝗶𝗮-𝗥𝗼𝗺𝗮𝗴𝗻𝗮 di 𝗞𝗼𝗺𝗲𝗻 𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗮, associazione in prima linea […]
15 maggio, la Resistenza dei fratelli Sereni

15 maggio, la Resistenza dei fratelli Sereni

Le celebrazioni per la Festa della Liberazione proseguono il 15 maggio alle 17.30 al Bookshop del MEIS (via Piangipane 81, Ferrara) con l’incontro “Emilio ed Enzo Sereni, due fratelli resistenti, due vite straordinarie.  Le scelte, i percorsi e i documenti”.Organizzata in collaborazione con l’Istituto Alcide Cervi di Gattatico (Reggio Emilia) e l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, la conferenza metterà in luce le affascinanti […]
12 maggio, evento al MEIS

12 maggio, evento al MEIS

La cucina ebraica italiana custodisce ricette che da secoli si tramandano di famiglia in famiglia. Una tradizione che si differenzia in ogni città e vede il dialogo armonioso tra i precetti delle feste e i cibi simbolici, le norme alimentari e prodotti tipici del territorio. Di questo e di molto altro parleremo domenica 12 maggio alle […]