Palazzo Gulinelli e Meis. Esempi per l’Unesco

L’Unesco esalta i progetti di restauro ferraresi, in particolare Palazzo Gulinelli e il Meis. È quanto emerso dalla prima giornata del workshop che fino a domani analizzerà come valorizzare la qualità degli spazi urbani.

L’evento co-organizzato dall’agenzia delle Nazioni unite, dal Comune e da Gbc Italia, è stato aperto ieri mattina nella Sala dell’Imbarcadero dall’assessore Roberta Fusari, da Davide Poletto (Unesco) e dal vice presidente Gbc Italia Marco Mari, per lasciare poi la parola ai relatori che si sono susseguiti durante tutta la giornata, che hanno basato i loro interventi sulla sostenibilità applicata alla filiera edilizia, in quanto ritenuta la più lunga e di maggiore impatto. A livello europeo questa filiera produce il 38% dell’anidride carbonica, oltre il 50% dei rifiuti e oltre il 13% di consumo di acqua a cui si aggiunge quello energetico. L’altro aspetto sui cui i convegnisti si sono soffermati si è la tutela del grande patrimonio storico–culturale del nostro Paese.

Da diverse angolazioni i due temi verranno trattati durante i tre giorni del workshop attraverso tre focus; ieri all’Imbarcadero l’innovazione delle tecnologie rivolte però agli edifici storici; oggi alla Sala Arengo del Comune la comprensione e governo dell’edificio storico e su tutti gli impatti ambientali, mediante l’applicazione del “Protocollo energetico–ambientale Gbc Historic Building”, primo esempio a livello mondiale. Domani infine nella Sala dei Comuni del Castello, si parlerà più specificatamente di territorio.

Ferrara ha vari esempi tra cui il Meis e Palazzo Gulinelli restaurati e certificati proprio secondo questo Protocollo. I convegnisti andranno a visitare proprio questi ambienti. Anche il futuro restauro del Castello Estense seguirà i dettami di questo protocollo.

Margherita Goberti

Altri contenuti

DUE FONDAZIONI PER LA FORMAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI

DUE FONDAZIONI PER LA FORMAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI

La Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo di Torino e la Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS di Ferrara, si sono aggiudicate un grant della Comunità Europea all’interno di CERV – Citizens, Equality, Rights and Value, programma che sostiene progetti volti a sensibilizzare i cittadini europei alla […]
Ricordando Vittore Veneziani e Fidelio Finzi

Ricordando Vittore Veneziani e Fidelio Finzi

Giovedì 17 novembre alle 16.30 al Bookshop del MEIS si terrà l’incontro “Note sulle note” dedicato a due grandi musicisti ebrei ferraresi: Vittore Veneziani e Fidelio Finzi. Il nome di Vittore Veneziani (1878-1958) è noto a Ferrara, la sua opera è invece meno conosciuta. Il Maestro non fu solo un grande direttore del coro della Scala di Milano, fu pure un musicista […]
Contrade, salute e cultura – Ferrara e l’ebraismo

Contrade, salute e cultura – Ferrara e l’ebraismo

Nove incontri per scoprire la ricchezza storica e culturale del rapporto tra l’ebraismo e la città di Ferrara: l’Avis provinciale e comunale di Ferrara, il MEIS e l’Ente Palio di Ferrara presentano il progetto “Contrade, salute e cultura 2022”, realizzato in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea e con il patrocinio del Comune di Ferrara. Dal 7 […]
Ciclo di incontri – L’esilio nella storia d’Italia

Ciclo di incontri – L’esilio nella storia d’Italia

Nella storia italiana contemporanea, l’esilio ha rappresentato una costante, segnando i destini di uomini e donne e dell’intera società nazionale. Le tensioni politiche e sociali, dai moti risorgimentali sino alla dittatura fascista, hanno creato le condizioni per una crescente necessità da parte di intellettuali, personalità politiche e, talora, semplici militanti, di abbandonare la madrepatria, continuando all’estero […]
Post doc dello Yad Vashem

Post doc dello Yad Vashem

L’International Institute for Holocaust Research dello Yad Vashem ha aperto le candidature per la domanda di post-dottorato in Holocaust research. La fellowship ha una durata tra i due e i quattro mesi. I ricercatori possono scegliere di impegnarsi sia nel semestre autunnale che in quello primaverile.Tutti i candidati devono avere un Ph.D. o un J.D. […]