Monumenti Aperti. Piccole guide per grandi luoghi

Dopo il successo della 1ª edizione del 2017 s’è deciso di replicare l’impresa: Monumenti Aperti torna in città. Nel week end una serie di 38 classi di bimbi (circa 800) delle scuole elementari spiegheranno, come veri e propri ciceroni, alcuni luoghi cult dell’architettura ferrarese del ’900. Il vicesindaco Massimo Maisto ha

spiegato come «Monumenti Aperti sia momento importante per i visitatori, che possono vedere luoghi solitamente non accessibili al pubblico ma, soprattutto, questa iniziativa va a creare nelle piccole guide un grande senso civico e di appartenenza che, se coltivato, si tramuta in età adulta in rispetto per il patrimonio della città e di chi ci vive».

L’iniziativa, nata a Cagliari nel 1997 dalla Onlus Imago Mundi, è stata portata in terra estense l’anno scorso grazie al
ponte culturale creato dallo scrittore Luigi Dal Cin, che ha messo in moto la macchina organizzativa coinvolgendo realtà locali come Ferrara Off e l’Ordine degli architetti di Ferrara. L’iniziativa non si fermerà solo a Ferrara, domenica 21 ottobre esordirà a Copparo.

I LUOGHI

Sono diciotto quelli aperti nel week end (orario 10-18, salvo alcune eccezioni) con le guide in cappellino rosso. In centro storico saranno visitabili la famosa via Coperta che collega il Castello a Palazzo Ducale, il Palazzo del Municipio (sala consiliare, ufficio assessore alla cultura, Camerino delle Duchesse, sala Arengo ristruttura). Sempre in piazza Municipale sarà visitabile la sala Estense. Poi ecco il Museo della Cattedrale, in via Giuoco del Pallone apre Casa Minerbi di fattura trecentesca ma restaurata e ri-arredata negli anni ’50. Apertura straordinaria per la Cella del Tasso, poi il vicino il Museo di storia naturale, la scuola Alda Costa, l’adiacente Cinema Boldini e, a concludere il “Quadrivio Novecentista”, il Conservatorio (aperto solo domani). Il Palazzo delle Poste in viale Cavour sarà aperto (domani dalle 14) e rilascerà un nullo postale apposito. Sempre in Cavour il Palazzo dell’Aeronautica, solitamente inaccessibile, l’Acquedotto, per arrivare al Mof appena restaurato, il Meis (domenica dalle 14) e palazzo Savonuzzi.

GIORNATE DEL FAI

Questo è anche il week end delle Giornate del Fai, con iniziative in tutta la regione e un appuntamento a Ferrara. Domani e domenica le visite al complesso
di Asp (Centro servizi alla persona) di via Ripagrande 5. “Ciceroni” speciali gli studenti dell’Istituto superiore Aleotti-Dossi, che guideranno i visitatori all’interno dei cortili e delle stanze, fra il pozzo di Borso d’Este, la sala dei busti dei benefattori e l’archivio storico. Nel cortile sarà possibile ascoltare l’Archivio delle Voci, curato dall’artista Isabella Bordoni. Il complesso sarà aperto dalle 10 alle 18, con ultimo ingresso alle 17.30.

GIORNATA DELLA CULTURA EBRAICA

Domenica la XIX Giornata europea sul tema “Storytelling. Le storie siamo noi”. Iniziative in tutta Italia, nella nostra provincia a Ferrara e a Cento. Nel primo caso, al Meis in via Piangipane dalle 10 convegno “Storie e racconti di ebrei a Ferrara”, alle 14.30 la visita guidata a Ghetto e cimitero ebraico, alle 17 musiche con la soprano Ahava Noham Katzin e il chitarrista Massimiliano Filippini (info tel. 0532.769137).

A Cento visite all’ex Ghetto ebraico alle 16 (con ritrovo alla Sinagoga in via Provenzali), poi a Palazzo del Governatore alle 16.30 il laboratorio per bambini, alle 17 l’incontro con Tiziana Galuppi e alle 18.30 il concerto del gruppo Les Nuages Ensemble (info tel. 051 6843145).

G.P.

Altri contenuti

Ripartono i corsi online di didattica della Shoah

Ripartono i corsi online di didattica della Shoah

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del corso di Didattica della Shoah “Indagare il passato per un futuro migliore”, corso di aggiornamento a distanza di primo livello rivolto a docenti della scuola secondaria di secondo grado di tutte le discipline, finalizzato all’insegnamento trasversale di Educazione Civica. Il corso verterà sia sull’insegnamento della storia della Shoah in Italia, mediante l’utilizzo delle […]
AVVISO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E TEMPO PIENO DI N. 1 UNITA’ CON PROFILO DI COORDINATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI

AVVISO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E TEMPO PIENO DI N. 1 UNITA’ CON PROFILO DI COORDINATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI

Data di pubblicazione: 8 Febbraio 2022. Modificata il 27 Aprile 2022. Termine ultimo per la presentazione della domanda: 10 Marzo 2022 ore 13.00 Convocazione colloqui in presenza – 11 e 12 Maggio 2022 presso la sede del MEIS (Via Piangipane, 81 – Ferrara) Per accedere alla documentazione del bando, alle comunicazioni, all’elenco delle candidature non valutate, […]
BANDO PER LA BORSA DI RICERCA PER ATTIVITA’ DI ANALISI E PROGETTAZIONE DELLA DIDATTICA MUSEALE

BANDO PER LA BORSA DI RICERCA PER ATTIVITA’ DI ANALISI E PROGETTAZIONE DELLA DIDATTICA MUSEALE

Data di pubblicazione: 8 Febbraio 2022. Modificata il 14 aprile 2022 Termine ultimo per la presentazione della domanda: 10 Marzo 2022 ore 13.00 Convocazione colloqui in presenza – 10 Maggio 2022 presso la sede del MEIS (Via Piangipane, 81 – Ferrara) Per accedere alla documentazione del bando, alle comunicazioni, all’elenco delle candidature non valutate, all’elenco […]
Qinà Shemor. Ester, la regina del ghetto

Qinà Shemor. Ester, la regina del ghetto

Aperte le prevendite per l’anteprima assoluta Sono ora in vendita i biglietti per l’anteprima assoluta dello spettacolo teatrale “Qinà Shemor. Ester, la regina del ghetto” che andrà in scena il 17 febbraio alle ore 21.00 al Teatro Comunale di Ferrara. La rappresentazione, realizzata dal Teatro Nucleo in occasione della mostra del MEIS “Oltre il ghetto. Dentro&Fuori”, reinterpreta l’opera “L’Ester, […]
Storie di donne dai ghetti di Roma e Venezia

Storie di donne dai ghetti di Roma e Venezia

Giovedì 16 dicembre alle 18.00 al bookshop del MEIS si terrà l’evento “Sara e Pacifica. Donne (stra) ordinarie dai ghetti di Venezia e di Roma”. Al centro dell’incontro la storia parallela di due donne ebree che nel ‘600, pur confinate tra le mura del ghetto, riuscirono ad emanciparsi e lasciare il segno.  Sara Copio Sullam è animatrice a Venezia di […]