Meis nella top ten delle mostre europee

NELLA TOP TEN europea delle mostre e dei musei da visitare nel 2018, irrompe il Meis. Secondo il prestigioso quotidiano americano Usa Today, è d’obbligo una tappa al Museo Nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah, per ammirare l’esposizione dedicata ai primi mille anni di presenza ebraica in Italia. Nel dossier, si legge che la stagione primaverile è il periodo ideale per visitare le migliori mostre e musei del continente: il Meis di via Piangipane è l’unico centro culturale italiano inserito in questa ideale mappa di viaggio nell’arte, e se la gioca con la Tate Gallery di Londra (che ospita una retrospettiva su Picasso), il Rijksmuseum di Amsterdam, e le mostre dedicate a Rubens, Rodin e Delacroix ospitate rispettivamente al Prado di Madrid, al British Museum e al Louvre.

UN RICONOSCIMENTO importante, quello del quotidiano statunitense (terzo nel mercato editoriale americano), che conferma le potenzialità del Meis nel panorama internazionale. Intanto, in occasione dei ponti della Liberazione e del 1° maggio, il museo è sempre aperto (anche lunedì 30, con apertura straordinaria), dalle 10 alle 18 (giovedì 10-23). Figura chiave che apre tanto il percorso espositivo quanto l’installazione multimediale che accompagna la

mostra, è quella del patriarca Abramo, che ebbe l’intuizione del monoteismo. Al padre del popolo ebraico è dedicato l’appuntamento speciale in programma
al Meishop alle 16 di lunedì 30 aprile con lo studioso e rabbino Roberto Della Rocca, dal titolo «Vai verso te stesso: il viaggio fisico e interiore di Abramo».
L’ingresso a questo incontro è gratuito: per la mostra invece biglietto intero 10 euro, ridotto 8 euro, gruppi sino a 15 persone 6 euro, scuole 5 euro. Ingresso
gratuito per i bambini sotto i 6 anni.

s. l.

Altri contenuti

Rosh HaShanah 5783

Rosh HaShanah 5783

La sera di domenica 25 settembre inizierà Rosh HaShanah, il Capodanno ebraico, durante il quale si festeggerà l’ingresso nell’anno 5783. Il Capodanno cade il 1° del mese ebraico di Tishrì e apre un intenso periodo di festività che vogliamo celebrare con un’immagine fortemente simbolica: la ricostruzione della pavimentazione del IV secolo della sinagoga di Bova Marina a San Pasquale (Reggio Calabria), […]
Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

16 settembre 2022, ore 9.30, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Macchia A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel periodo tra il 1938 e il 1945, vennero sottratti alle comunità ebraiche presenti nelle diverse città italiane e a singoli cittadini ebrei un numero imprecisato di beni culturali: opere d’arte, ma anche libri, documenti, mobilio, argenteria, oggetti […]
6 settembre, gita musicale sulla Nena

6 settembre, gita musicale sulla Nena

Martedì 6 settembre dalle 18.00 è prevista una gita gratuita sulla Nena, il battello fluviale, con l’accompagnamento musicale curato da PAOLO BUCONI & FLAVIO PISCOPO. Paolo Buconi è un etnomusicologo e violinista. La sua caratteristica fondamentale è unire il canto della voce a quella del violino. Ha sempre affiancato alla musica classica la sua passione per le musiche dei popoli, prima […]
6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

Martedì 6 settembre alle 16.30, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS (via Piangipane, 81) ospita un evento dedicato alla memoria di Yoseph Colombo, rabbino, filosofo e preside del Liceo “A. Roiti” di Ferrara fino al 1938, anno in cui – a causa della promulgazione delle Leggi razziali – dovrà lasciare l’incarico.  L’incontro, aperto […]
Anteprima ferrarese di Piazza

Anteprima ferrarese di Piazza

Chi sono gli ebrei di Roma? Cosa è la Piazza? Come è cambiata la vita nel quartiere dell’ex ghetto dopo la retata nazista del 16 ottobre 1943? L’ARENAMEIS si chiude mercoledì 31 agosto alle 21.00 con “Piazza”, il documentario prodotto da Nanni Moretti e girato dalla talentuosa regista Karen Di Porto, già firma del film “Maria per Roma”. Di Porto tratteggia un ritratto dolceamaro […]