Meis aperto e lectio di Abraham Yehoshua alla Festa del Libro Ebraico

Al via la Festa del Libro Ebraico che oggi, domenica 10 giugno, porta a Ferrara uno dei maggiori scrittori viventi, Abraham B. Yehoshua, insieme a diversi altri nomi di spicco della letteratura ebraica.

Il programma si apre alle 10, al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – Meis (via Piangipane 81), con l’ebraista Mauro Perani, che presenta Nuovi studi su Isacco Lampronti. Storia, poesia, scienza e Halakah (Giuntina-MEIS, Firenze, 2017). Insieme al curatore, a parlare di una figura centrale dell’ebraismo ferrarese sono Rav Luciano Meir Caro, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Ferrara, e Laura Graziani Secchieri, autrice di uno dei saggi.

Alle 11.30 la filosofa Donatella Di Cesare dialoga sul suo Marrani (Einaudi, Torino, 2018) con lo storico, saggista e giornalista Paolo Mieli.

Alle 14 Rav Pierpaolo Pinhas Punturello illustra il suo libro di racconti ebraici Napoli, via Cappella Vecchia 31. Voci ebraiche da dietro il vicolo (Belforte Salomone, Livorno, 2018) con il sociologo e psicologo Saul Meghnagi.

Alle 15 è la volta di Lia Levi e del suo ultimo romanzo, Questa sera è già domani (Edizioni E/O, Roma, 2018), ambientato nel periodo delle leggi razziali. Ad affiancarla, il professor Gianni Venturi, esperto di letteratura del Novecento.

Alle 17, la Festa si sposta al Teatro Comunale (Corso Martiri della Libertà 5). Dopo il saluto delle Autorità e l’introduzione del Direttore del MEIS, Simonetta Della Seta, Abraham B. Yehoshua tiene una lectio magistralis sul tema Il libro ebraico (intervento in lingua inglese con traduzione consecutiva).

L’accesso a tutti questi eventi è gratuito. In occasione della Festa del Libro Ebraico, non solo il Meis è aperto già alle 9 (fino alle 18), ma le visite guidate al percorso espositivo Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni sono comprese nel biglietto d’ingresso da 10 euro (che consente di assistere anche allo spettacolo multimediale Con gli occhi degli ebrei italiani e di passeggiare nel Giardino delle Domande). Le visite partiranno dalla biglietteria del museo in questi orari: 10, 12, 14 e 16. Non servono prenotazioni.

Altri contenuti

Storie di donne dai ghetti di Roma e Venezia

Storie di donne dai ghetti di Roma e Venezia

Giovedì 16 dicembre alle 18.00 al bookshop del MEIS si terrà l’evento “Sara e Pacifica. Donne (stra) ordinarie dai ghetti di Venezia e di Roma”. Al centro dell’incontro la storia parallela di due donne ebree che nel ‘600, pur confinate tra le mura del ghetto, riuscirono ad emanciparsi e lasciare il segno.  Sara Copio Sullam è animatrice a Venezia di […]
24 novembre – Presentazione del Progetto Talmud

24 novembre – Presentazione del Progetto Talmud

Mercoledì 24 novembre alle 17.00 al Bookshop del MEIS si terrà l’evento “Umanesimo e tecnologia in favore del dialogo interculturale” promosso dal Progetto di Traduzione del Talmud Babilonese e con il patrocinio del Comune di Ferrara.  Durante l’incontro sarà presentato l’ultimo avanzamento che il Progetto di Traduzione italiana del Talmud Babilonese sta compiendo sia in campo tecnologico che linguistico, la Yeshivah digitale: […]
Al via la mostra “Oltre il Ghetto. Dentro&Fuori”

Al via la mostra “Oltre il Ghetto. Dentro&Fuori”

Si apre venerdì 29 ottobre 2021 al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara il terzo importante capitolo che il MEIS ha concepito per dare vita al suo percorso: l’esposizione Oltre il ghetto. Dentro&Fuori. La mostra – curata da Andreina Contessa, Simonetta Della Seta, Carlotta Ferrara degli Uberti e Sharon Reichel e allestita […]
UNITI CONTRO L’ANTISEMITISMO

UNITI CONTRO L’ANTISEMITISMO

Il 5 ottobre 2021 la Commissione europea ha presentato un documento strategico per combattere l’antisemitismo nei prossimi 9 anni. Ad aprirlo, una citazione del rabbino Jonathan Sacks, recentemente scomparso: “L’odio che inizia con gli ebrei non finisce mai con gli ebrei. Commettiamo un grande errore se pensiamo che l’antisemitismo sia una minaccia solo per gli […]
È mancata Carla Di Veroli, sempre in prima linea su memoria e antifascismo

È mancata Carla Di Veroli, sempre in prima linea su memoria e antifascismo

È mancata improvvisamente Carla Di Veroli, delegata alla Memoria di Roma Capitale nella giunta Marino, nipote di Settimia Spizzichino, unica donna tornata dalla razzia del 16 ottobre. Il direttore Amedeo Spagnoletto la ricorda: Ciao Carla. Ci hai trasmesso la passione con cui si combatte la lotta per la libertà, quella battaglia giusta e perenne per […]