La brand identity del Meis è d’oro

Il sistema di brand identity del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – Meis è stato selezionato da Adi – Associazione per il design industriale e inserito tra i migliori progetti del 2018, che concorrono all’Adi Design Index – Compasso d’Oro.

Firmato dall’agenzia milanese Teikna Design di Claudia Neri, il logo del Meis è stato concepito come un sistema identitario aperto e flessibile, basato su quattro lettere, composte da rettangoli che permettono di assemblare l’acronimo del Museo. Alla base del progetto, l’idea di un segno che si presta ad essere riempito di contenuti visivi diversi o che può essere ricondotto a un unico visual, a seconda delle esigenze. Il risultato è un sistema che offre grande libertà, mantenendo al contempo un alto grado di riconoscibilità. Grazie al suo forte impatto visivo e alla modularità, consente di dare vita a pattern astratti sotto forma di una brand visual identity declinabile su carta, web, nello spazio fisico e attraverso il merchandise.

Il progetto del Meis sarà esposto fino alla fine del mese di ottobre, insieme agli altri selezionati, nel chiostro del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, a Milano.

Adi è la più autorevole e antica associazione italiana nel mondo del design e dell’architettura (tra i suoi sostenitori, nomi del calibro di Giò Ponti). Monitora il territorio per individuare (e premiare) i progetti d’eccellenza nel campo del design a tutto tondo, dal car design al design del mobile, alle interfacce per il web.

Altri contenuti

DUE FONDAZIONI PER LA FORMAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI

DUE FONDAZIONI PER LA FORMAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI

La Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo di Torino e la Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS di Ferrara, si sono aggiudicate un grant della Comunità Europea all’interno di CERV – Citizens, Equality, Rights and Value, programma che sostiene progetti volti a sensibilizzare i cittadini europei alla […]
Ricordando Vittore Veneziani e Fidelio Finzi

Ricordando Vittore Veneziani e Fidelio Finzi

Giovedì 17 novembre alle 16.30 al Bookshop del MEIS si terrà l’incontro “Note sulle note” dedicato a due grandi musicisti ebrei ferraresi: Vittore Veneziani e Fidelio Finzi. Il nome di Vittore Veneziani (1878-1958) è noto a Ferrara, la sua opera è invece meno conosciuta. Il Maestro non fu solo un grande direttore del coro della Scala di Milano, fu pure un musicista […]
Contrade, salute e cultura – Ferrara e l’ebraismo

Contrade, salute e cultura – Ferrara e l’ebraismo

Nove incontri per scoprire la ricchezza storica e culturale del rapporto tra l’ebraismo e la città di Ferrara: l’Avis provinciale e comunale di Ferrara, il MEIS e l’Ente Palio di Ferrara presentano il progetto “Contrade, salute e cultura 2022”, realizzato in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea e con il patrocinio del Comune di Ferrara. Dal 7 […]
Ciclo di incontri – L’esilio nella storia d’Italia

Ciclo di incontri – L’esilio nella storia d’Italia

Nella storia italiana contemporanea, l’esilio ha rappresentato una costante, segnando i destini di uomini e donne e dell’intera società nazionale. Le tensioni politiche e sociali, dai moti risorgimentali sino alla dittatura fascista, hanno creato le condizioni per una crescente necessità da parte di intellettuali, personalità politiche e, talora, semplici militanti, di abbandonare la madrepatria, continuando all’estero […]
Post doc dello Yad Vashem

Post doc dello Yad Vashem

L’International Institute for Holocaust Research dello Yad Vashem ha aperto le candidature per la domanda di post-dottorato in Holocaust research. La fellowship ha una durata tra i due e i quattro mesi. I ricercatori possono scegliere di impegnarsi sia nel semestre autunnale che in quello primaverile.Tutti i candidati devono avere un Ph.D. o un J.D. […]