Il Meis conquista l’America

GIÀ OGGI, IL 30% dei visitatori del Meis è rappresentato da stranieri; ma la vocazione internazionale, sia dal punto di vista culturale che del richiamo turistico, è destinata a crescere. Nella sede dell’esclusivo University Club di New York, sulla 5th Avenue, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah è stato infatti protagonista di un’iniziativa che non ha rappresentato solo un’occasione di vetrima.

A presentare la missione e le attività del museo di via Piangipane, il Presidente Dario Disegni e il direttore Simonetta Della Seta, che di fronte a una platea molto qualificata di ospiti hanno parlato assieme a Giulio Busi e di Silvana Greco, curatori della mostra ‘Il Rinascimento parla ebraico’, in corso sino al prossimo 15 settembre. Per dire dell’interesse della serata, basta ricordare che tra i sessanta partecipanti al meeting c’erano Stephen Lash, amministratore delegato di Christie’s (la più celebre casa d’aste del mondo), diversi direttori di musei, alcuni grandi nomi dell’imprenditoria e della finanza americana, curatori d’arte, accademici, architetti ed esponenti di punta del mondo ebraico newyorkese. Presente anche Bianca Finzi Contini Calabresi, ferrarese di origine, figlia di Guido, giudice della Corte Suprema americana.

L’evento a Manhattan, introdotto dal Console Generale d’Italia Francesco Genuardi e chiuso dalle parole del rabbino Arthur Schneier, «ha fatto registrare un forte e motivato interesse nei confronti del Meis e del suo messaggio di dialogo», spiega il presidente Dario Disegni. Interesse che non si è certo esaurito nella conferenza: in occasione della serata, infatti, è stato costituito il primo nucleo dell’associazione ‘Meisfriends’, presieduta da Andrea Fiano, direttore della rivista ‘Global Finance’ e figlio di Nedo, sopravvissuto fiorentino alla Shoah.

In occasione della trasferta nella Grande Mela, infine, il Museo ferrarese ha lanciato ufficialmente una campagna internazionale di fundraising.

Altri contenuti

La SPAL in visita al MEIS

La SPAL in visita al MEIS

Martedì 31 gennaio, a pochi giorni dalla ricorrenza del “Giorno della Memoria”, la prima squadra biancazzurra si recherà in visita al MEIS di Ferrara, per commemorare le vittime della Shoah ed approfondire la storia e la cultura ebraica grazie ad una visita guidata tenuta dal direttore del museo Amedeo Spagnoletto. L’iniziativa vuole suggellare l’inizio di nuova […]
SAVE THE DATE – ONLINE EVENT

SAVE THE DATE – ONLINE EVENT

NLINE EVENT FEBRUARY 2, 2023 – 6.30 pm (CET) Amedeo Spagnoletto e Sharon Reichel will share curiosities, secrets, and fascinating stories regarding the MEIS temporary exhibition “Under the same sky – The festival of Sukkot”. The exhibition includes 10 decorative wooden panels on display for the first time, manufactured in the Venetian area for a sukkah (hut) in […]
Giorno della Memoria 2023

Giorno della Memoria 2023

24 gennaio – Le scuole incontrano le sorelle Bucci Martedì 24 gennaio alle 10.00, presso il Teatro Comunale “Claudio Abbado” di Ferrara si terrà l’incontro riservato agli studenti delle scuole secondarie “Il sorriso strappato. Bambini nella bufera” che verrà trasmesso in streaming e reso disponibile a tutte le scuole d’Italia. Intervengono Tatiana e Andra Bucci, deportate da bambine ad Auschwitz e miracolosamente sopravvissute, che […]
#ITALIAEBRAICA Ebrei Mediterranei

#ITALIAEBRAICA Ebrei Mediterranei

Proseguono le iniziative di #ITALIAEBRAICA, il progetto che riunisce i musei ebraici italiani. La nuova serie di incontri online (sulla piattaforma Zoom), giunta ormai alla terza edizione, ruota attorno alle affascinanti storie degli oggetti custoditi nelle collezioni dei musei. Ricordi di famiglia, testimonianze delle comunità ebraiche italiane, usi e costumi si intrecceranno assieme: a fare da fil rouge la frase […]
Viaggio alla scoperta della Toscana Ebraica

Viaggio alla scoperta della Toscana Ebraica

Il MEIS vi invita ad un viaggio esclusivo alla scoperta dei luoghi e della cucina ebraica. Un itinerario inedito per visitare le meraviglie d’Italia sotto una nuova prospettiva. La prima tappa è la Toscana ebraica: un percorso che toccherà Firenze, Monte San Savino, Pitigliano e Siena. PROGRAMMA MERCOLEDÌ 29 MARZO 2023 10.30: Punto di ritrovo […]