Giorno della Memoria 2021 - I testimoni del futuro

Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah commemora il Giorno della Memoria del 2021 con una serie di eventi online dedicati al ruolo cruciale delle nuove generazioni, incaricate di mantenere vivo il ricordo di ciò che è stato.

Prendendo spunto dall’ultimo discorso della Senatrice Liliana Segre a Rondine, il MEIS offre un percorso incentrato sulla trasmissione del senso di responsabilità ai ragazzi, la società del futuro. Oltre a video e incontri online, la programmazione culmina con una tavola rotonda destinata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado dal titolo “Il giorno dopo. I testimoni del futuro”.


CALENDARIO DEGLI EVENTI


25/1, ore 17.30 VIDEO “Dopo le tenebre. Il messaggio ai giovani”

Sulla pagina Facebook del MEIS e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara verrà pubblicato un video che raccoglie i messaggi per il futuro e gli insegnamenti di alcuni testimoni sopravvissuti alla Shoah. Un mosaico di interventi – realizzato grazie alla collaborazione con la Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini – destinato alle nuove generazioni affinché raccolgano la doverosa eredità della Memoria.


26/1, ore 19.00 INCONTRO ONLINE “Storia di un pregiudizio”

Nell’ambito della rubrica #OLTREILMUSEO dedicata alla prossima mostra “Oltre il ghetto. Dentro&Fuori”, il MEIS ospiterà una conversazione sul tema dei pregiudizi antiebraici e dell’antisemitismo. Il Direttore Amedeo Spagnoletto introdurrà la curatrice della mostra Carlotta Ferrara degli Uberti (Università di Pisa) che dialogherà con Cristiana Facchini, docente dell’Università di Bologna e autrice di uno dei saggi pubblicati nel catalogo. A partire dai temi della mostra, verrà sviluppata una riflessione sull’evoluzione storica di diverse forme di ostilità antiebraica attraverso i secoli, con una particolare attenzione dedicata al contesto italiano ottocentesco e del primo Novecento.

Iscrizione obbligatoria, per iscriverti compila il modulo cliccando qui.


27/1, ore 17.30 VIDEO “Un nuovo arrivo al MEIS”

Sulla pagina Facebook del MEIS verrà pubblicato un filmato che svela la nuova opera arrivata al museo, un ritratto di Primo Levi a firma di Francesca Leone, che arricchirà la mostra “1938: l’umanità negata” curata da Paco Lanciano e Giovanni Grasso. Tra i contributi video, gli interventi dell’artista, del curatore Ermanno Tedeschi, del donatore Gianluca Maggi e del Direttore del MEIS Amedeo Spagnoletto.


28/1, ore 10.00 TAVOLA ROTONDA “Il giorno dopo. I testimoni del futuro”

Il 28 gennaio alle 10.00, il MEIS in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah di Roma, la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara-ISCO e l’Unione Giovani Ebrei d’Italia-UGEI, organizza l’incontro online “Il giorno dopo. I testimoni del futuro” indirizzato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia.

Al centro del dibattito, una riflessione sul ruolo dei ragazzi, nuovi custodi della Memoria, e su quali siano gli strumenti più efficaci per coinvolgere le generazioni future. Dopo i saluti di Dario Disegni, Presidente del MEIS; Anna Quarzi, Presidente dell’ISCO; Mario Venezia, Presidente della Fondazione Museo della Shoah di Roma; Roberto Jarach, Presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano ONLUS e l’introduzione del Direttore del MEIS Amedeo Spagnoletto, a prendere la parola saranno Talia Bidussa, Responsabile Eventi e Mostre del Memoriale della Shoah di Milano, Simone Santoro, Presidente dell’UGEI e quattro giovani studenti che hanno affrontato il Viaggio della Memoria diventando in prima persona i “testimoni del futuro”. Modera lo storico e scrittore Amedeo Osti Guerrazzi. Nella seconda parte dell’evento, gli studenti che partecipano all’iniziativa avranno la possibilità di fare delle domande prendendo la parola o scrivendo sulla chat. I posti sono limitati, i professori possono compilare questo modulo online saranno ricontattati per tutti i dettagli. È necessario specificare se la classe si collegherà in presenza e avrà bisogno di un unico link di accesso o se gli studenti si connetteranno da casa. L’incontro sarà live anche sulla pagina Facebook del MEIS.

Altri contenuti

INVITO INAUGURAZIONE – 6 dicembre, ore 18.30

INVITO INAUGURAZIONE – 6 dicembre, ore 18.30

Martedì 6 dicembre alle 18.30 siete tutti invitati al MEIS per scoprire la nuova mostra temporanea all’ingresso del museo “Hanukkah. Una festa raccontata attraverso l’arte”, curata da Amedeo Spagnoletto ed Ermanno Tedeschi. L’esposizione è dedicata a Hanukkah, la festa ebraica dei lumi che ricorda la vittoria dei Maccabei sui seleucidi e su chi aveva abbandonato […]
DUE FONDAZIONI PER LA FORMAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI

DUE FONDAZIONI PER LA FORMAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI

La Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo di Torino e la Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS di Ferrara, si sono aggiudicate un grant della Comunità Europea all’interno di CERV – Citizens, Equality, Rights and Value, programma che sostiene progetti volti a sensibilizzare i cittadini europei alla […]
Ricordando Vittore Veneziani e Fidelio Finzi

Ricordando Vittore Veneziani e Fidelio Finzi

Giovedì 17 novembre alle 16.30 al Bookshop del MEIS si terrà l’incontro “Note sulle note” dedicato a due grandi musicisti ebrei ferraresi: Vittore Veneziani e Fidelio Finzi. Il nome di Vittore Veneziani (1878-1958) è noto a Ferrara, la sua opera è invece meno conosciuta. Il Maestro non fu solo un grande direttore del coro della Scala di Milano, fu pure un musicista […]
Contrade, salute e cultura – Ferrara e l’ebraismo

Contrade, salute e cultura – Ferrara e l’ebraismo

Nove incontri per scoprire la ricchezza storica e culturale del rapporto tra l’ebraismo e la città di Ferrara: l’Avis provinciale e comunale di Ferrara, il MEIS e l’Ente Palio di Ferrara presentano il progetto “Contrade, salute e cultura 2022”, realizzato in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea e con il patrocinio del Comune di Ferrara. Dal 7 […]
Ciclo di incontri – L’esilio nella storia d’Italia

Ciclo di incontri – L’esilio nella storia d’Italia

Nella storia italiana contemporanea, l’esilio ha rappresentato una costante, segnando i destini di uomini e donne e dell’intera società nazionale. Le tensioni politiche e sociali, dai moti risorgimentali sino alla dittatura fascista, hanno creato le condizioni per una crescente necessità da parte di intellettuali, personalità politiche e, talora, semplici militanti, di abbandonare la madrepatria, continuando all’estero […]