Essere minoranze. Al Meis di Ferrara oggi si parla di Rom e Sinti

PAOLA NALDI

In questi giorni, in cui le cronache portano alla ribalta sgombri di campi Rom e atti di intolleranza verso le comunità nomadi, diventa attuale riflettere sul ruolo culturale delle minoranze in Italia. Se ne parla oggi al convegno “Essere Sinti e Rom: l’impegno culturale”, in programma a partire dalle 11 al Meis, il Museo dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara. L’incontro è introdotto dal prefetto di Ferrara Michele Campanaro, dall’assessora alla Sanità del
Comune Chiara Sapigni, dal presidente e dalla direttrice del Meis, Dario Disegni e Simonetta Della Seta. «Il Meis è un centro culturale che racconta la storia di
una minoranza che ha imparato nei secoli a dialogare con la maggioranza – spiega Della Seta -. Ci sembra quindi giusto allargare il discorso ad altre minoranze, con lo scopo di diffondere valori di dialogo e coesistenza». Davide Casadio, presidente dell’Associazione nazionale Sinti Italia, introdurrà gli interventi che
spaziano tra letteratura, cinema, musica e arte. Guido Vitale presenta la mostra in corso a Parigi “Mondes tsiganes. La fabrique des images. Une histoire
photographique, 1860-1980”. Magda Iazzetta legge brani di Ceija Stojka, tratti da “Forse sogno di vivere. Una bimba Rom a Bergen-Belsen” e dal discorso del
2012 di Benedetto XVI davanti a tremila Sinti e Rom europei. Il regista Ruggero Gabbai racconta il suo film “Cici daci dom, noi zingari d’Italia”. E la violinista Lucilla Rose Mariotti esegue la ballata gypsy “Dža more” di Sylvie Bodorová.

Altri contenuti

24 maggio, formazione online

24 maggio, formazione online

Proseguono le formazioni online gratuite realizzate nell’ambito del progetto europeo  REMEMBR-HOUSE, realizzato insieme alla Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura. Vi aspettiamo su Zoom venerdì 24 maggio alle 16.30 con l’incontro Le conseguenze economiche e sociali della persecuzione nazifascista. Interverranno: Ilaria Pavan (Scuola Alti Studi Lucca) – Una storia dimenticata? Il fascismo e la confisca dei beni ebraici  Barbara Costa (Archivio Storico Intesa […]
22 e 25 maggio, ‘900 al femminile

22 e 25 maggio, ‘900 al femminile

In occasione della mostra “Ebrei nel Novecento italiano”, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS di Ferrara (via Piangipane, 81) propone due attività dedicate al Novecento al femminile da non perdere, realizzate in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara e con il 𝗖𝗼𝗺𝗶𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗥𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗘𝗺𝗶𝗹𝗶𝗮-𝗥𝗼𝗺𝗮𝗴𝗻𝗮 di 𝗞𝗼𝗺𝗲𝗻 𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗮, associazione in prima linea […]
15 maggio, la Resistenza dei fratelli Sereni

15 maggio, la Resistenza dei fratelli Sereni

Le celebrazioni per la Festa della Liberazione proseguono il 15 maggio alle 17.30 al Bookshop del MEIS (via Piangipane 81, Ferrara) con l’incontro “Emilio ed Enzo Sereni, due fratelli resistenti, due vite straordinarie.  Le scelte, i percorsi e i documenti”.Organizzata in collaborazione con l’Istituto Alcide Cervi di Gattatico (Reggio Emilia) e l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, la conferenza metterà in luce le affascinanti […]
12 maggio, evento al MEIS

12 maggio, evento al MEIS

La cucina ebraica italiana custodisce ricette che da secoli si tramandano di famiglia in famiglia. Una tradizione che si differenzia in ogni città e vede il dialogo armonioso tra i precetti delle feste e i cibi simbolici, le norme alimentari e prodotti tipici del territorio. Di questo e di molto altro parleremo domenica 12 maggio alle […]
9 maggio, evento online di #ITALIAEBRAICA

9 maggio, evento online di #ITALIAEBRAICA

Torna per il quarto anno #ITALIAEBRAICA, il progetto online che riunisce i musei ebraici italiani e che ha visto la partecipazione di migliaia di persone. L’edizione di quest’anno è dedicata ai libri: condivideremo con voi racconti e aneddoti sulle collezioni, i luoghi e la fattura stessa dei volumi, ma approfondiremo anche i temi che emergeranno sfogliando […]