‘Effetto Meis’: approvato l’aumento del budget

PROMESSE e premesse subito mantenute, per il Meis. Ieri, come anticipato all’inaugurazione dal ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, è arrivato il nuovo stanziamento statale per il funzionamento del Museo Nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah. La Commissione Bilancio della Camera ha approvato infatti un emendamento alla Legge di Stabilità, con cui i fondi di gestione per il Meis aumentano per il 2018 di 250mila euro, e dal 2019 di 500mila euro: una ‘dote’ indispensabile vista l’apertura nella prima grande parte del complesso, e l’evidente salto di livello. Il budget, sino a quest’anno di 346 euro, sfiorerà dunque nel 2018 i 600mila euro e si attesterà poi a 846mila euro nei due anni successivi.

NUMERI non meno significativi, quelli dei primi visitatori di giovedì: pur in una giornata infrasettimanale, in 511 hanno varcato la soglia della bellissima mostra dedicata ai primi mille anni di presenza ebraica in Italia. Ogni giovedì, tra l’altro, il Meis sarà aperto sino alle 23, e questo potrà favorire le visite anche di comitive, specie nei periodi di maggior afflusso turistico. Entusiastiche le recensioni della stampa nazionale, addirittura emozionati i ‘post’ di alcuni tra i primi visitatori: significativi, ad esempio, quelli su Instagram di Matteo Ludergnani, presidente del Consorzio Visit, strategico nel campo della promozione turistica.

Altri contenuti

Rosh HaShanah 5783

Rosh HaShanah 5783

La sera di domenica 25 settembre inizierà Rosh HaShanah, il Capodanno ebraico, durante il quale si festeggerà l’ingresso nell’anno 5783. Il Capodanno cade il 1° del mese ebraico di Tishrì e apre un intenso periodo di festività che vogliamo celebrare con un’immagine fortemente simbolica: la ricostruzione della pavimentazione del IV secolo della sinagoga di Bova Marina a San Pasquale (Reggio Calabria), […]
Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

16 settembre 2022, ore 9.30, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Macchia A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel periodo tra il 1938 e il 1945, vennero sottratti alle comunità ebraiche presenti nelle diverse città italiane e a singoli cittadini ebrei un numero imprecisato di beni culturali: opere d’arte, ma anche libri, documenti, mobilio, argenteria, oggetti […]
6 settembre, gita musicale sulla Nena

6 settembre, gita musicale sulla Nena

Martedì 6 settembre dalle 18.00 è prevista una gita gratuita sulla Nena, il battello fluviale, con l’accompagnamento musicale curato da PAOLO BUCONI & FLAVIO PISCOPO. Paolo Buconi è un etnomusicologo e violinista. La sua caratteristica fondamentale è unire il canto della voce a quella del violino. Ha sempre affiancato alla musica classica la sua passione per le musiche dei popoli, prima […]
6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

Martedì 6 settembre alle 16.30, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS (via Piangipane, 81) ospita un evento dedicato alla memoria di Yoseph Colombo, rabbino, filosofo e preside del Liceo “A. Roiti” di Ferrara fino al 1938, anno in cui – a causa della promulgazione delle Leggi razziali – dovrà lasciare l’incarico.  L’incontro, aperto […]
Anteprima ferrarese di Piazza

Anteprima ferrarese di Piazza

Chi sono gli ebrei di Roma? Cosa è la Piazza? Come è cambiata la vita nel quartiere dell’ex ghetto dopo la retata nazista del 16 ottobre 1943? L’ARENAMEIS si chiude mercoledì 31 agosto alle 21.00 con “Piazza”, il documentario prodotto da Nanni Moretti e girato dalla talentuosa regista Karen Di Porto, già firma del film “Maria per Roma”. Di Porto tratteggia un ritratto dolceamaro […]