Della Seta: “Un momento storico per il Meis”

di Clelia Antolini

Nel contesto delle celebrazioni per il Giorno della Memoria, inaugura la mostra permanente 1938: L’umanità negata al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, alla presenza dei curatori Paco Lanciano e Giovanni Grasso. Una mostra Fortemente voluta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che dal Quirinale, dove è stata esposta da Ottobre 2018 a Marzo 2019, giunge a Ferrara per rimanervi in maniera stabile.

Il percorso è un’esperienza immersiva e multimediale, guidata dalla voce dell’attore Francesco Pannofino, che accompagna il visitatore lungo la vita di due famiglie, una di religione ebraica e l’altra cattolica, per descrivere l’orrore delle leggi razziali, promulgate nel 1938, e la loro terribile ricaduta sull’esistenza.

L’esclusione sociale, la persecuzione, fino allo sterminio: tragedie da conoscere, riconoscere e ricordare, raccontate tramite immagini significative e toccanti.

“Un momento storico per noi perché con questa mostra multimediale noi apriamo la prima parte del percorso sulla Shoah – interviene la direttrice Simonetta Della Seta -. Come sapete, il Meis ha la S nel nome: questa S per noi è un grandissimo impegno. Abbiamo ragionato su questa S e abbiamo pensato che a 75 anni esatti dall’apertura dei cancelli di Auschwitz, a 20 anni esatti dall’emanazione della legge 211, il Meis doveva assumersi un impegno ancora più concreto, e l’abbiamo assunto assieme al Quirinale e al Ministero dell’Istruzione”.

Assieme alla mostra parte anche il progetto didattico sviluppato dal Meis assieme al Miur, sulla Shoah, le leggi razziali e l’antisemitismo, con il coinvolgimento del Liceo Scientifico Roiti. “Ferrara dovrà prepararsi all’arrivo di scuole da tutt’Italia – afferma Giovanna Boda, Direttore Generale per lo Studente -. Gli studenti del Roiti saranno guide, assieme al personale del museo. Prevediamo che gli insegnati accolgano altri insegnanti per formazione ed aggiornamento perché siamo felici di annunciare che il Meis è stato individuato come Centro Nazionale per la formazione e l’aggiornamento sulla didattica della Shoah”.

Presenti alla celebrazione anche i curatori della mostra: “Abbiamo riflettuto a lungo sulla direzione da prendere nella definizione del percorso espositivo ma siamo sempre stati convinti di non voler creare una mostra tradizionale e didascalica per incontrare l’interesse dei ragazzi di oggi- racconta Grasso -. L’idea era quella di comporre una mostra emotiva che si sviluppasse in maniera tecnologica. Abbiamo pensato subito a Paco Lanciano e pian piano sono intervenuti altri attori fondamentali: tanti pezzi d’Italia hanno fatto sistema, e la cosa ha fatto estremamente piacere sia a noi che al Presidente Mattarella. Importante mantenere la storia passata nel presente e in futuro”.

Altri contenuti

Rosh HaShanah 5783

Rosh HaShanah 5783

La sera di domenica 25 settembre inizierà Rosh HaShanah, il Capodanno ebraico, durante il quale si festeggerà l’ingresso nell’anno 5783. Il Capodanno cade il 1° del mese ebraico di Tishrì e apre un intenso periodo di festività che vogliamo celebrare con un’immagine fortemente simbolica: la ricostruzione della pavimentazione del IV secolo della sinagoga di Bova Marina a San Pasquale (Reggio Calabria), […]
Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

16 settembre 2022, ore 9.30, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Macchia A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel periodo tra il 1938 e il 1945, vennero sottratti alle comunità ebraiche presenti nelle diverse città italiane e a singoli cittadini ebrei un numero imprecisato di beni culturali: opere d’arte, ma anche libri, documenti, mobilio, argenteria, oggetti […]
6 settembre, gita musicale sulla Nena

6 settembre, gita musicale sulla Nena

Martedì 6 settembre dalle 18.00 è prevista una gita gratuita sulla Nena, il battello fluviale, con l’accompagnamento musicale curato da PAOLO BUCONI & FLAVIO PISCOPO. Paolo Buconi è un etnomusicologo e violinista. La sua caratteristica fondamentale è unire il canto della voce a quella del violino. Ha sempre affiancato alla musica classica la sua passione per le musiche dei popoli, prima […]
6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

Martedì 6 settembre alle 16.30, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS (via Piangipane, 81) ospita un evento dedicato alla memoria di Yoseph Colombo, rabbino, filosofo e preside del Liceo “A. Roiti” di Ferrara fino al 1938, anno in cui – a causa della promulgazione delle Leggi razziali – dovrà lasciare l’incarico.  L’incontro, aperto […]
Anteprima ferrarese di Piazza

Anteprima ferrarese di Piazza

Chi sono gli ebrei di Roma? Cosa è la Piazza? Come è cambiata la vita nel quartiere dell’ex ghetto dopo la retata nazista del 16 ottobre 1943? L’ARENAMEIS si chiude mercoledì 31 agosto alle 21.00 con “Piazza”, il documentario prodotto da Nanni Moretti e girato dalla talentuosa regista Karen Di Porto, già firma del film “Maria per Roma”. Di Porto tratteggia un ritratto dolceamaro […]