Costa con la metropolitana. Fondi per l’idrovia ferrarese

Destinazione Emilia-Romagna. Dalla Riviera all’Appenino, dalle città d’arte al Wellness, passando per la Food e la Motor Valley: l’Emilia-Romagna si conferma sempre più meta turistica, con un valore del settore che supera l’11% del Pil regionale. Il tour per un confronto a tutto campo sulle prospettive del settore turistico ha fatto tappa ieri a Ferrara al Meis ed ha coinvolto operatori privati e pubblici del settore.

FERRARA E LA QUOTA 500MILA

Per il vicesindaco di Ferrara Massimo Maisto, che ha condotto l’incontro tra gli operatori e l’assessore regionale Andrea Corsini, «dal 2012 Ferrara cresce come numero di presenze turistiche. Non abbiamo ancora raggiunto l’obiettivo dei 500mila pernottamenti assestandoci attorno alle 480mila presenze, ma possiamo dirci soddisfatti, Ferrara non è come altre città polo di attrazione mondiale e la presenza di vacanzieri mordi e fuggi non si trasformerà mai in vero turismo». Abbiamo una “rete museal” e da far invidia a qualunque capitale europea. Dal 2021 dovremo lavorare poi sulla diversificazione delle proposte e sull’allungamento della permanenza media. Il Meis ad esempio non dev’essere la terza meta da visitare a Ferrara dopo il Castello e Palazzo Diamanti, ma deve contribuire a far vincere la concorrenza delle città vicine».

RIQUALIFICAZIONE DISTRETTO TURISTICO

Corsini, dopo aver registrato i numerosi interventi provenienti in maggior parte da operatori privati, ha messo in fila i temi più importanti che dovranno essere affrontati già dal prossimo anno: «Nelle prossime settimane vareremo due misure importanti, sottolinea l’assessore Regionale, per Comacchio, diventerà operativa la legge sulla riqualificazione del distretto turistico della costa in cooperazione con i privati che parteciperanno a bandi per la competitività ferrarese sul piano dell’internazionalizzazione agendo sui temi strutturali; per le imprese private attraverso una convenzione con Cassa Depositi e Prestiti per oltre 20 milioni di euro si potrà sostenere progetti di riqualificazione urbana».

DIRETTIVA BOLKENSTEIN

Una presa di posizione netta sulla direttiva Bolkenstein in attesa «che il Governo decida cosa fare e la smetta di giocare sulla pelle dei concessionari”, altrimenti la Regione si farà carico di approvare una legge che metterà tranquillità al settore. «Sulle infrastrutture – sottolinea Corsini– la Regione crede nella Cispadana come collegamento indispensabile per una crescita del settore produttivo. In attesa della nuova redistribuzione dei fondi strutturali europei 2021/28, la regione inoltre darà il via alla progettazione di una “linea metropolitana di costa” che colleghi Rimini ai Lidi Ferraresi e per questa opera chiede già da ora agli operatori di prepararsi per avanzare proposte e indicazioni utili». Sul tema dell’Idrovia Ferrarese, l’assessore regionale anticipa quella che è l’intenzione della Giunta Regionale di mettere a bando finanziamenti per circa 10milioni.

PROMOZIONE D EL TERRITORIO

Ultimo ma non per importanza il tema della promozione. Corsini parla del 2019 come dell’anno dei “grandi progetti di promozione e per Ferrara anticipa tre progetti speciali a 360gradi: Meis, Ferrara città dei musei e della cultura e un progetto per Cento incentrato sul Carnevale e sulla figura del Guercino.

Lauro Casoni

Altri contenuti

26 maggio – Presentazione del libro “Un papa in guerra. La storia segreta di Mussolini, Hitler e Pio XII”

26 maggio – Presentazione del libro “Un papa in guerra. La storia segreta di Mussolini, Hitler e Pio XII”

Giovedì 26 maggio alle 17.00 presso il bookshop del MEIS (via Piangipane 81, Ferrara) viene presentato in anteprima il nuovo libro del Premio Pulitzer David I. Kertzer “Un papa in guerra. La storia segreta di Mussolini, Hitler e Pio XII” (ed. Garzanti).  A discutere i temi del libro assieme all’autore, la giornalista Brunella Torresin. Introduce Amedeo Spagnoletto, Direttore del MEIS.  Nel 2020, dopo decenni […]
Ripartono i corsi online di didattica della Shoah

Ripartono i corsi online di didattica della Shoah

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del corso di Didattica della Shoah “Indagare il passato per un futuro migliore”, corso di aggiornamento a distanza di primo livello rivolto a docenti della scuola secondaria di secondo grado di tutte le discipline, finalizzato all’insegnamento trasversale di Educazione Civica. Il corso verterà sia sull’insegnamento della storia della Shoah in Italia, mediante l’utilizzo delle […]
AVVISO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E TEMPO PIENO DI N. 1 UNITA’ CON PROFILO DI COORDINATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI

AVVISO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E TEMPO PIENO DI N. 1 UNITA’ CON PROFILO DI COORDINATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI

Data di pubblicazione: 8 Febbraio 2022. Modificata il 27 Aprile 2022. Termine ultimo per la presentazione della domanda: 10 Marzo 2022 ore 13.00 Convocazione colloqui in presenza – 11 e 12 Maggio 2022 presso la sede del MEIS (Via Piangipane, 81 – Ferrara) Per accedere alla documentazione del bando, alle comunicazioni, all’elenco delle candidature non valutate, […]
BANDO PER LA BORSA DI RICERCA PER ATTIVITA’ DI ANALISI E PROGETTAZIONE DELLA DIDATTICA MUSEALE

BANDO PER LA BORSA DI RICERCA PER ATTIVITA’ DI ANALISI E PROGETTAZIONE DELLA DIDATTICA MUSEALE

Data di pubblicazione: 8 Febbraio 2022. Modificata il 14 aprile 2022 Termine ultimo per la presentazione della domanda: 10 Marzo 2022 ore 13.00 Convocazione colloqui in presenza – 10 Maggio 2022 presso la sede del MEIS (Via Piangipane, 81 – Ferrara) Per accedere alla documentazione del bando, alle comunicazioni, all’elenco delle candidature non valutate, all’elenco […]
Qinà Shemor. Ester, la regina del ghetto

Qinà Shemor. Ester, la regina del ghetto

Aperte le prevendite per l’anteprima assoluta Sono ora in vendita i biglietti per l’anteprima assoluta dello spettacolo teatrale “Qinà Shemor. Ester, la regina del ghetto” che andrà in scena il 17 febbraio alle ore 21.00 al Teatro Comunale di Ferrara. La rappresentazione, realizzata dal Teatro Nucleo in occasione della mostra del MEIS “Oltre il ghetto. Dentro&Fuori”, reinterpreta l’opera “L’Ester, […]