Cittadinanza onoraria per Liliana Segre. Il sindaco: segno di rispetto alla Shoah

di Giovanna Corrieri

Cittadinanza onoraria per la senatrice Liliana Segre.

È la proposta dell’amministrazione comunale che si concretizzerà lunedì nella risoluzione che sarà sottoposta al consiglio comunale. E che si aggiunge al già protocollato ordine del giorno di Azione civica, Gente a Modo e Pd, per chiedere sostegno e solidarietà per la senatrice a vita, considerando la recente astensione dei senatori del centrodestra sulla costituzione della commissione parlamentare per il contrasto ai fenomeni di intolleranza, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza. Le polemiche che ne sono seguite, i messaggi e gli insulti via web contro Segre, a cui è stata assegnata anche la scorta, hanno spinto ora l’amministrazione a far crescere il fronte di appoggio.

«Un gesto dovuto alla luce della storia del nostro Paese, che vuole rappresentare il profondo rispetto per tutte le vittime della Shoah, ferraresi e non – ha detto il sindaco Alan Fabbri – Ci auguriamo che questo metta fine ad ogni tensione e ad ogni strumentalizzazione, che altro non può fare se non nuocere alla coesione sociale che, in particolare su questo tema, ha sempre caratterizzato la nostra città».

Una scelta subito apprezzata anche dalla senatrice Paola Boldrini (Pd): «sono felice della proposta di insignire la senatrice a vita, Liliana Segre, della cittadinanza onoraria. Questo perché Ferrara ha un forte legame con l’ebraismo, grazie alla presenza del Meis e all’attività sulla memoria rivolta agli studenti dall’Isco. Credo che Segre sia una delle figure istituzionali di cui dobbiamo essere maggiormente orgogliosi e verso cui essere riconoscenti».

L’annuncio è stato dato ieri in occasione della presentazione della XIX edizione del premio letterario Adei-Wizo Adelina della Pergola 2019, quest’anno in programma il 12 novembre alle 17.30 proprio a Ferrara, al Ridotto del Teatro Comunale.

Il premio, istituito del 2000, ha lo scopo di far conoscere meglio al vasto pubblico il mondo ebraico, e quest’anno ad essere premiato sarà il libro “Il peso dell’inchiostro” di Rachel Kadish. Fra le iniziative della giornata rientra anche l’incontro, alle ore 11 presso la sala Boldini, di Daniela Dawan, vincitrice del premio ragazzi, con gli studenti delle scuole che hanno fatto parte della giuria e che giungeranno da tutta Italia: per Ferrara sono state coinvolte una classe del liceo Roiti e una dell’istituto Vergani. Si dialogherà, durante l’incontro, del tema dell’esodo forzato degli ebrei dai paesi arabi. Presente anche il Meis che, per l’ccasione inaugurerà la mostra “Ferrara Ebraica” alle ore 15. Il percorso della mostra, che resterà aperta fino al primo marzo 2020, accompagnerà il visitatore lungo le principali tappe della vita della comunità ebraica ferrarese.

Altri contenuti

Rosh HaShanah 5783

Rosh HaShanah 5783

La sera di domenica 25 settembre inizierà Rosh HaShanah, il Capodanno ebraico, durante il quale si festeggerà l’ingresso nell’anno 5783. Il Capodanno cade il 1° del mese ebraico di Tishrì e apre un intenso periodo di festività che vogliamo celebrare con un’immagine fortemente simbolica: la ricostruzione della pavimentazione del IV secolo della sinagoga di Bova Marina a San Pasquale (Reggio Calabria), […]
Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

Seminario “Opere da ritrovare”. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

16 settembre 2022, ore 9.30, Biblioteca Nazionale Centrale, Sala Macchia A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel periodo tra il 1938 e il 1945, vennero sottratti alle comunità ebraiche presenti nelle diverse città italiane e a singoli cittadini ebrei un numero imprecisato di beni culturali: opere d’arte, ma anche libri, documenti, mobilio, argenteria, oggetti […]
6 settembre, gita musicale sulla Nena

6 settembre, gita musicale sulla Nena

Martedì 6 settembre dalle 18.00 è prevista una gita gratuita sulla Nena, il battello fluviale, con l’accompagnamento musicale curato da PAOLO BUCONI & FLAVIO PISCOPO. Paolo Buconi è un etnomusicologo e violinista. La sua caratteristica fondamentale è unire il canto della voce a quella del violino. Ha sempre affiancato alla musica classica la sua passione per le musiche dei popoli, prima […]
6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

6 settembre, evento per il Centenario del Liceo Roiti

Martedì 6 settembre alle 16.30, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS (via Piangipane, 81) ospita un evento dedicato alla memoria di Yoseph Colombo, rabbino, filosofo e preside del Liceo “A. Roiti” di Ferrara fino al 1938, anno in cui – a causa della promulgazione delle Leggi razziali – dovrà lasciare l’incarico.  L’incontro, aperto […]
Anteprima ferrarese di Piazza

Anteprima ferrarese di Piazza

Chi sono gli ebrei di Roma? Cosa è la Piazza? Come è cambiata la vita nel quartiere dell’ex ghetto dopo la retata nazista del 16 ottobre 1943? L’ARENAMEIS si chiude mercoledì 31 agosto alle 21.00 con “Piazza”, il documentario prodotto da Nanni Moretti e girato dalla talentuosa regista Karen Di Porto, già firma del film “Maria per Roma”. Di Porto tratteggia un ritratto dolceamaro […]