Allestimento, visite, uso del digitale I musei ebraici italiani si raccontano

Ultimo giorno di lavoro per i partecipanti alla conferenza annuale dell’Association of European Jewish Museums, ospitata in questa edizione dal Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara. Un’occasione preziosa per fare un bilancio delle attività dei principali musei ma anche di lavorare insieme per lo sviluppo di ambiti come gli allestimenti e gli oggetti delle esposizioni, le visite guidate, il marketing, la sicurezza e l’utilizzo del digitale. Al centro l’esperienza del Meis, che si avvia verso l’ultimo e decisivo sforzo per il completamento del progetto, e le sfide dei vari musei italiani disseminati nel territorio.

Protagonista dell’intervento principale del pomeriggio di ieri Shelley Hornstein, professoressa della York University di Toronto, che ha parlato di come l’architettura dei musei ebraici ha un impatto sugli itinerari turistici e sulla narrazione che ne scaturisce. A prendere la parola anche, tra i vari relatori, la direttrice del Museo ebraico di Venezia Marcella Ansaldi, la direttrice del Museo romano Olga Melasecchi, la direttrice del Museo casalese Claudia De Benedetti e Alessandra Di Castro, presidente della fondazione per il Museo ebraico di Roma.
Stimolanti anche i temi toccati questa mattina, avviata con una ricognizione sul lavoro svolto al Museo Nahon di Gerusalemme e proseguita con un focus su diverse esperienze internazionali. Dalla Polonia alla Germania, dall’Inghilterra ai Paesi Bassi: un confronto articolato e senza frontiere.
Soddisfazione per l’esito dei lavori è stata espressa dalla direttrice del Meis, Simonetta Della Seta, il cui intervento ha chiuso la conferenza.

Altri contenuti

È mancata Carla Di Veroli, sempre in prima linea su memoria e antifascismo

È mancata Carla Di Veroli, sempre in prima linea su memoria e antifascismo

È mancata improvvisamente Carla Di Veroli, delegata alla Memoria di Roma Capitale nella giunta Marino, nipote di Settimia Spizzichino, unica donna tornata dalla razzia del 16 ottobre. Il direttore Amedeo Spagnoletto la ricorda: Ciao Carla. Ci hai trasmesso la passione con cui si combatte la lotta per la libertà, quella battaglia giusta e perenne per […]
Estate 2021: I libri da mettere in valigia

Estate 2021: I libri da mettere in valigia

Quali libri leggere durante le vacanze estive? Tania Bertozzi, responsabile della biblioteca del MEIS (Cooperativa Le Pagine), ha pensato a qualche suggerimento che saprà soddisfare i lettori di ogni genere: da un giallo perfetto sotto l’ombrellone ad una storia d’amore che ci farà sognare, piangere e palpitare.  Raccontateci le vostre letture estive sui nostri social […]
Nuove modalità di accesso al museo

Nuove modalità di accesso al museo

In ottemperanza alle disposizioni del D.L. 23/07/2021, n. 105, previste per tutti i luoghi di cultura italiani, dal 6 agosto 2021 per poter accedere al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah sarà obbligatorio esibire il Green Pass unitamente ad un documento di identità valido. Le disposizioni non si applicano ai soggetti esenti sulla base di idonea […]
Tornano le visite guidate

Tornano le visite guidate

Scopri la mostra “Mazal Tov!” Riprendono le visite guidate a partenza fissa al MEIS. Protagonista, la nuova mostra “Mazal Tov! Il matrimonio ebraico” curata da Sharon Reichel e Amedeo Spagnoletto e allestita dall’Architetto Giulia Gallerani. Le visite sono previste ogni sabato e domenica alle 11.30 al costo di 5 euro oltre al prezzo del biglietto. La […]
The Mortara case

The Mortara case

MARTEDÌ 22 GIUGNO – ore 19:00